Tortolì

Tortolì accoglie i suoi visitatori attraverso l’ingresso marittimo di Arbatax con uno scenario sublime, che lascia col fiato sospeso quando la furia delle onde si infrange impetuosa fin sopra la cima delle imponenti rocce di porfido rosso che si stagliano sul mare zaffiro, spesso inquieto su quel lato del porto. Accompagnati dalle strida dei gabbiani e dal profumo di salsedine, si entra così nel borgo marinaro di Arbatax, per poi risalire verso l’interno fino al corso principale di Tortolì, il centro più dinamico e attivo della zona. Rinomato centro turistico, con la più vasta offerta di strutture alberghiere della zona, Tortolì offre al turista che decida di soggiornarvi un’ampia scelta di servizi, spiagge attrezzate e serate animate da notti bianche.

Il lungo litorale di Tortolì si estende per svariati chilometri, alternando frastagliate scogliere a lunghi lidi sabbiosi. Tra questi ultimi, il lido di Orrì è sicuramente il più famoso e frequentato, perfetto per chi cerca una spiaggia dalla sabbia bianca e finissima e un mare dal fondale basso che degrada dolcemente. Molto apprezzata per le sue acque limpide e cristalline, la spiaggia di Orrì offre allo stesso tempo tutti i comfort di un lido attrezzato, con docce, servizi, stabilimenti balneari e punti di ristoro. Se si desidera invece scoprire una caletta più caratteristica, incastonata tra rocce e macchia mediterranea, è d’obbligo una visita all’incantevole Cala Ginepro, poco più a sud, con la sua sabbia impalpabile e le sue acque trasparenti.

Nonostante il suo territorio prevalentemente pianeggiante, Tortolì riesce a regalare dei panorami mozzafiato da diversi punti di osservazione: la Torre di San Gemiliano, ad esempio, domina la spiaggia omonima e la baia di Portu Frailis, offrendo a chi si avventura fino in cima una vista rara e indimenticabile del litorale. Ad un’altitudine ancora superiore troviamo il Faro di Capo Bellavista, che dall’alto del suo promontorio, a 156 metri sul livello del mare, vigila sull’intera costa, incorniciato dal paesaggio unico e affascinante del parco naturalistico Bellavista, parte dell’Arbatax Park Resort. Questa riserva naturale preserva un ecosistema protetto di cui fanno parte varie specie protette, che vivono in libertà al suo interno. Il parco è visitabile grazie alle quotidiane visite guidate che permettono di seguire un percorso panoramico di 2,5 km.

Ad aprile, le strade del paese si tingono di colori accesi durante Tortolì in Fiore con le celebri infiorate che hanno reso famosa questa manifestazione in tutta la Sardegna: infioratori da tutta Italia realizzano meravigliosi disegni variopinti ricoprendo le vie centrali della cittadina con migliaia di fiori. Tra i numerosissimi eventi che animano l’estate di Tortolì, uno dei più caratteristici è sicuramente Borgo Marinaro, a giugno, che tra degustazioni enogastronomiche, mostre ed esibizioni di canti e balli tradizionali, mette in primo piano le usanze, le antiche arti e i mestieri di Arbatax. A luglio e invece possibile assistere alla suggestiva processione per mare di Stella Maris, durante la quale decine di barche seguono il simulacro della Vergine per tre giri attorno al porto. I festeggiamenti durano tre giorni, terminando con giochi pirotecnici alla mezzanotte della domenica.
Il Red Valley Festival, molto meno tradizionale, con una risonanza mondiale, ad agosto, mette in scena una serie di concerti di artisti e ospiti internazionali, all’interno di un festival spettacolare che ha come sfondo le meravigliose Rocce Rosse di Arbatax.